Quante volte, dopo aver mangiato in ristoranti o soggiornato in hotel, alla fine abbiamo deciso di lasciare una recensione, di condividere con gli altri la propria esperienza in modo da aiutare il prossimo nella scelta di locali da ristoro o per soggiornare durante il periodo di vacanza?

Questo modello è replicabile anche per quanto riguarda la salute?

Un articolo pubblicato sull’Harvard Business Review cita l’esperienza positiva di un ospedale universitario dello Utah che ha messo online i profili dei dottori e le relative opinioni espresse da pazienti accreditati e con identità verificata.

Tale scelta rivela indubbiamente alcuni vantaggi come:

– la presa in carico pubblicamente della responsabilità dell’esperienza del paziente;

– aiuta alla potenziale clientela ad acquisire maggiori informazioni sulla struttura medica, incentivando fiducia e percezione di professionalità nonchè l’aumento del numero di pazienti.

Alcuni medici però temono che qualche paziente possa esprimere un parere negativo sull’onda dell’emotività, in quel caso è necessario attivare le giuste procedure per risolvere la situazione.

Sul web inoltre questa esperienza viene amplificata… infatti qualsiasi paziente può lasciare recensioni (positive o negative)  attraverso Facebook, forum, google, anche quando il medico non possiede un sito web

Come gestire quindi le recensioni negative?

Incentivare i nostri fedeli pazienti a lasciarci recensioni positive è una delle strategie utili a neutralizzare eventuali commenti negativi.

Il passaparola è ancora una importante modalità di acquisizione dei pazienti da parte dei dentisti, scopri come amplificare questa forma di comunicazione sul web.

Richiedi la tua Consulenza Gratuita!

Oppure compila il form

Autorizzazione al trattamento dei miei dati personali secondo quanto previsto dal nuovo Regolamento GDPR 679/16.

Accetto
Acconsento all'utilizzo dei Dati Personali

Accetto
Acconsento all'utilizzo dei Dati Personali per finalità di Marketing