Hai una pagina Facebook per il tuo Studio ma non sai come promuoverla al meglio? Vorresti più like, condivisioni, commenti e non ti dispiacerebbe anche qualche appuntamento fissato in agenda?

Creare una pagina professionale su Facebook è facilissimo ma gestirla richiede tempo e dedizione. Sfortunatamente, una pagina mal gestita oltre a non portare alcun risultato, contribuisce anche a creare una cattiva immagine del tuo Studio.

Diversamente, se utilizzato al meglio, Facebook è tra i social network più idonei per la promozione del tuo Studio: sia per attirare nuovi pazienti che per fidelizzare quelli esistenti.

A tal proposito vediamo quali sono i tre errori da non commettere nella gestione di una fanpage del tuo Studio:

  1. L’utilizzo del profilo personale per la promozione della tua attività – una volta che si è deciso di essere visibili anche sui social, in particolare su Facebook, il primo errore attuato da molti medici è creare un profilo personale di Facebook per promuovere il proprio Studio e i motivi per cui è un errore sono davvero tanti. Il principale è che se Facebook rileva che un utente sta facendo questo tipo di operazione, provvederà subito alla chiusura dell’account; arrecando un grave danno al lavoro svolto durante i mesi o anni precedenti. Tale scelta consente di estendere la comunicazione solo a 5000 persone mentre con l’utilizzo della fanpage è possibie raggiungere una fetta di persone molto più ampia; puoi così utilizzare tutti gli strumenti di gestione e misurazione degli utenti che hanno visualizzato o commentato i tuoi post e hai la possibilità di attivare campagne a pagamento per promuovere il tuo Studio.

Per saperne di più sulle più efficaci tecniche di marketing per aumentare e fidelizzare il numero di pazienti scopri il nostro corso “il nuovo marketing”

  1. Pubblicazione di post non pertinenti – il secondo errore ha a che fare con la pubblicazione dei post nella pagina, selezionando contenuti poco pertinenti al target di riferimento. Evita di scegliere contenuti che pubblicheresti nel tuo profilo personale come post sulla cronaca, politica o inerenti agli aspetti tecnici della tua professione perché non attirano l’interesse del tuo pubblico.

 

  1. Focalizzarsi solo sul numero di Like – si attiva il pensiero riduttivo che il successo della pagina sia legato solo al numero di Mi piace acquisiti e quindi spesso ci si affida ad aziende che vendono pacchetti di Like. Se i Mi piace ottenuti sono di persone non interessate, è indice di insuccesso! Il pubblico di persone che ha messo Mi piace alla tua pagina deve essere costituita per la maggior parte da persone che seguono la tua attività, utenti interessati a ciò che dici e ai servizi che offri. Ciò che conta quindi è la targhettizzazione degli utenti piuttosto che il numero di likes.

Richiedi la tua Consulenza Gratuita!

Oppure compila il form

Autorizzazione al trattamento dei miei dati personali secondo quanto previsto dal nuovo Regolamento GDPR 679/16.

Accetto
Acconsento all'utilizzo dei Dati Personali

Accetto
Acconsento all'utilizzo dei Dati Personali per finalità di Marketing